Azzurro Manto

Scende come cascata giù per il capo,
per le pieghe del dolce busto corre in basso.

Azzurro Manto, estrazione dell’Alto Cielo.
Le mani materne fermano l’attimo in un
invito a soggiacere nel silenzio divino.

L’attenzione s’intesse nell’Uno, neanche gli occhi dolcissimi
lo sguardo distolgono dalla cattedrale interiore.

Drappi e drappi dipartono dal cuore,
nell’abbraccio che ogni figlio s’immagina nell’anima.

Sapienza oltre la Sapienza si scompagina innanzi a Lei, sul leggio
del Signore.

Passa sui nostri momenti più meditativi il riparo
del Manto Celeste, parve a me che Madre
giammai esitò d’esistere in altra guisa che ammantando.

Immagine

Annunci

Devo scusarmi, Dio? con te

Devo scusarmi, Dio? con te
perchè è vero, il male va a chi và!
Mi dispiace e, chiedo scusa
a mia madre di essere nato
per fare l’ammalato.
Al Signore , l’ho provocato io
cattivo attore del suo dolore.
A tutti coloro per l’ estrosa malattia
molto abile per far del mio vivere
ancora pubblicità allo sguardo pubblico
l’inimmaginabile disabile, tua Signore.
Alla morte che mi aspetta da una vita.
Alle chiacchiere dei brani nei libri
di algebrica diagnostica che riempiono d’incurabile
l’anelita pazienza secolare della speranza.
Per il tempo che pazzo piove al pianto
e mi tiene ancora in vita.
Allo stato delle cose che ha confuso l’ anima di tutti
con i miei sentimenti stemperando povere emozioni
azioni d’aiuto estremo per un corpo senza salute
che è in carico di una vita.

Di Giampiero Iezzi

Categorie

Calendario

maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031