Poetessa …

Io, poetessa? Non è facile abituarmi all’idea di essere una poetessa, forse per una serie di condizionamenti che mi rendono timida.

Ancora non posso crederci, anche se ho già pubblicato il libro Margherite Daisies ed altri due sono in attesa di pubblicazione, non mi sento una poetessa…

Poetessa è una parola grande, troppo impegnativa per me.

Fin dal 1986 scrivo dialoghi, riflessioni, pensieri, aforismi, racconti…

Scrivo per comunicare con me stessa e con gli altri.


I miei, sono scritti poetici di ricerca spirituali, io non lo sapevo. L’ho scoperto  quando scrissi una lettera a Shri Mataji Nirmala Devi,  fondatrice di Sahaja Yoga (= Spontanea Unione con l’Energia Cosmica), desideravo ringraziarla per tutto l’amore che elargisce in silenzio ai ricercatori di verità.

Lei mi disse.”Grazie! È un bellissimo poema, è veramente bello, tu sei una brava poetessa”. Rimasi senza parole. Lei mi sbalordì perché, io scrissi una semplice lettera e Lei mi ringraziò per un bellissimo poema…

Ma le poetesse non sono come me, hanno studiato tanto, letto tantissimi libri, frequentato corsi per imparare a scrivere ed applicare tutte le regole.

Io non ho fatto nulla, ho scritto ciò che il cuore m’invitava a scrivere.

Le immagini si traducevano velocemente in parole ed il cuore mio, con le sue braccia protese, mi sollecitava a scrivere senza perdere tempo. Io scrivevo e gioivo. Poi…, poi dimenticavo di aver scritto. Quando per caso ritrovavo e leggevo ciò che avevo scritto mi meravigliavo delle bellissime immagini descritte e di ciò che sentivo dentro il cuore: io percepivo un mare d’amore e gioia pura…

I miei scritti sono terapeutici. Sono una fonte di beatitudine.

Tutti possono produrre scritti poetici. Essi sgorgano nei momenti in cui  ascoltiamo e percepiamo la profondità dell’Anima che s’apre all’infinito; il vero regista è sempre il cuore.

Un cuore aperto dal puro Amore, detterà le giuste parole per scrivere lodi a Dio.…

La conoscenza del cuore può essere illimitata, assoluta, illuminata dallo Spirito Santo…

Apriamo il cuore al Dio di tutti i popoli, se lo percepiamo nel nostro cuore non possiamo più negare la sua esistenza perché, in esso, si manifesterà con tutto il suo splendore e, ci lascerà stupiti di quanta bellezza, dolcezza, amore e gioia il cuore umano è in grado di testimoniare al mondo intero.

Per il bene dell’Umanità apriamo il cuore al potere creativo di Dio.

Pasquangela Spissu

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. JOY
    Ott 15, 2010 @ 19:19:44

    Bellissimi testi,
    Pasquangela sei una grande poetessa, sei sensibile e profonda.
    Vai avanti a scrivere sempre di più per la gioia del nostro cuore.

    Joy

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Calendario

ottobre: 2010
L M M G V S D
« Set   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: