Un soffio d’amore

Magnetica Terra!
Mi hai chiamata nel Tuo grembo
e mi hai vestita di morbida terra.
Mi sorreggi e mi nutri con i Tuoi saporosi frutti.
Mi accarezzi e mi copri col Tuo manto variopinto.
Mi sono immersa nei Tuoi oceani profondi.
Mi sono spinta sui Tuoi monti maestosi.
Ho giocato sui Tuoi prati verdeggianti.
Ho percorso le Tue immense foreste.
Ho ammirato i tesori delle Tue miniere.
Non conosco nulla del cielo stellato…
è così lontano!
Generosa Madre Terra che ospiti tutti gli uomini del mondo,
per favore, aiutaci a raggiungere l’immenso cielo!

Altro

Potere divino – Divine power

Navigavo nelle difficili acque del mare tumultuoso disturbato da mille correnti generate da rivoli provenienti da ogni direzione. Con cautela mi calavo negli abissi alla ricerca di tesori che allietassero il mio cuore solitario. Immersami nel profondo dell’oceano intravedevo il brulichio di verità che, man mano, affioravano sempre più chiare. Era un’immensa fortuna per me vedere mille strade illuminate dai generosi raggi del sole, per troppi anni avevo vissuto nella confusione e nel buio.

Senza ombra di dubbio, ora potevo spingermi ancora più profondamente, nel vero oceano d’amore.

Davanti alla porta a forma di fiore mi fermavo estasiata dalla luce che emanava la grande Dea, si presentava seduta al centro di un immenso fiore vermiglio. Lei mi guardava in silenzio e registrava tutti i desideri che erano racchiusi nel mio piccolo cuore. All’improvviso, con un gran sorriso, nella sua bocca la Dea creava un varco e m’invitava ad entrare nell’oceano d’amore. Senza esitazione io mi spinsi innanzi, penetravo e mi perdevo nelle acque dell’oceano rosa, inebriata da intensa beatitudine. Onde di pura gioia riempivano il mio cuore, mi rendevano leggera come l’aria e risalivo la cascata di luci che illuminavano tutti i miei pensieri. Così, giunta in cima al colle blu, assorbita da un mare di silenzio e, trasportata in un mondo di mistero, potevo osservare tutto il percorso fatto durante la mia vita. Mi sentivo prediletta in quella dimensione che mi faceva gioire in ogni situazione.

Altro

Poesia…

PER ME, COS’È LA POESIA

La poesia è la voce dell’anima che tenta di descrivere la bellezza, la dolcezza, l’amore e la gioia dello Spirito divino che, in essa, si riflette.

La poesia è l’espressione della fonte misteriosa che è nella nobile natura umana e che cerca di ascendere per conferirci la perfetta unione con l’energia creativa della Madre Primordiale

La poesia è  un fiore che spunta spontaneo dalla terra generosa, ricca, profonda e misteriosa

La poesia è l’espressione di gratitudine verso la bellezza, la dolcezza che desta meraviglia in umile cuore.

La poesia è un canale di comunicazione, racconta il viaggio nel profondo

La poesia è il linguaggio del cuore che parla ad altri cuori

La poesia è leggerezza, gioia, amore

L’essere umano che tende le braccia al cielo e chiede amore è poesia

Pasquangela Spissu

Poetessa …

Io, poetessa? Non è facile abituarmi all’idea di essere una poetessa, forse per una serie di condizionamenti che mi rendono timida.

Ancora non posso crederci, anche se ho già pubblicato il libro Margherite Daisies ed altri due sono in attesa di pubblicazione, non mi sento una poetessa…

Poetessa è una parola grande, troppo impegnativa per me.

Fin dal 1986 scrivo dialoghi, riflessioni, pensieri, aforismi, racconti…

Scrivo per comunicare con me stessa e con gli altri.

Altro

Nuova umanità

Notte buia va via

La fiaccola della libertà è accesa già

Le fiammelle ardono con facilità          ritornello

L’ombra del Kali Yuga se ne va

Il cuore degli uomini risvegliati

Stanno all’allerta anche per gli altri

Lo splendore dell’amore puro

È il sostegno per un mondo più sicuro

Altro

Da “Foglie d’erba”

Afferro l’uomo avvilito e lo sollevo con volontà
irresistibile,
O disperato, ecco il mio collo,
Perdio, non cadrai! appenditi a me con tutto il tuo peso.

Io ti dilato con un titanico soffio, ti faccio stare a galla,
Ogni stanza della casa la riempio con una forza armata,
E chi mi ama può eludere la tomba.

Dormite: loro e io faremo guardia tutta la notte,
Nessun dubbio, nessun malanno oserà mettere un dito
su di voi,
Io vi ho abbracciati, e d’ora in poi io vi possiedo in me,
E quando vi alzerete al mattino vi accorgerete che
quello che dico è così.

Walt Whitman “Foglie D’erba” Bur Poesia

————————————————–

English version

I size the descending man and raise him with resistless will,
O despairer, here is my neck,
By God, you shall not go down! hang your whole weight upon me.

I dilate you with tremendous breath, I buoy you up,
Every room of the house do I fill with an arm’d force,
Lovers of me, bafflers of graves.

Sleep-I and they keep guard all night,
Not doubt, not decease shall dare to lay finger upon you,
I have embraced you, and henceforth possess you to myself,
And when you rise in the morning you will find what I tell you is so.

Walt Whitman “Leaves of Grass”

Inno alla Compassione

Non indossare il filo
filato dal cotone,
indossa il filo eterno.
Lascia che la sua compassione,
essenza dell’amore divino
e universale,
sia il cotone.
Da il cotone della compassione.
Lascia che la contentezza fili il filo.
Poi, coi nodi della continenza ben stretti,
tessi la trama della verità.
Indossa questo filo,
vivi nella Verità
e sii benedetto.

Guru Nanak

Altro

Dedica

Che cosa tiene unita l’immensità che ci circonda?
Credo l’Amore. Sì.

Nel guardarvi, v’è unità.
L’unità dei cuori.

Il progetto più aggraziato mai concepito.

Voi siete la colla con cui Dio trattiene i cuori alla Vita.
Voi siete il lento Sole che fuoriesce dalle nuvole del temporale.

Come duttili pietre, il Signore su Voi costruisce la Bellezza del domani.

Nell’intimo dell’anima mia, vi sono come due braccia,
esse Vi stringeranno.

Come osmosi, la gioia Vi accalmi nel viaggio del quotidiano.
SEMPRE.

Sogno divino

 

Io, perfetta creatura divina,
nata da un sogno Divino.
Ogni azione, ogni pensiero mio
scaturiscono dal Tuo desiderio.

Come posso, come oso
dire “io ho sbagliato, tu hai sbagliato”.
Ogni movimento si combina
nel gioco Divino della Creazione.

~ ~ ~

I, perfect divine creature,
born by a divine dream.
Every action, every thought of me
arise from Your desire.

How can I, how can I dare
say “I have mistaken, you have mistaken”.
Every movement combine
in the Divine play of Creation.

Gustare il té

 

Come posso gustare il té

se continui a ripetermi

quanto è gustoso il té?

~ ~ ~

How can I enjoy my tea

if you keep asking me

how much is tasting the tea??

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti

Categorie

Calendario

aprile: 2014
L M M G V S D
« set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.